ALBA: DA INIZIO OTTOBRE ENTRA IN VIGORE IL PROTOCOLLO ANTISMOG 

 

Con l’inizio di ottobre tornano in vigore i provvedimenti antismog, in recepimento del “Nuovo accordo di programma per l’adozione coordinata e congiunta di misure per il miglioramento della qualità dell’aria del bacino padano” e della DGR attuativa n. 8-199 del 9 agosto 2019 della Regione Piemonte, estesa a tutte le aree urbane dei comuni con popolazione superiore ai 20mila abitanti.

Le misure antismog prevedono il divieto di circolazione di alcuni veicoli nella ZTL ambientale e saranno in vigore fino al 31 marzo 2020.

Sono di due tipologie:

- Strutturali: definite e valide sempre;

- Temporanee: da attivarsi nella stagione invernale (dal 1° ottobre 2019 al 31 marzo 2020) in caso di sforamento della concentrazione giornaliera di PM10 oltre i livelli di allerta prestabiliti.

 

Sulla home page del sito del Comune sarà pubblicato un “semaforo antismog” che indicherà la condizione aggiornata, con i seguenti tre colori:

- Verde: nessuna limitazione temporanea, quindi valgono solo le limitazioni strutturali;

- Arancio: allerta di 1° livello, meglio dettagliata nel paragrafo successivo B.1);

- Rosso: allerta di 1° livello, meglio dettagliata nel paragrafo successivo B.2).

 

Sul sito del Comune si trovano anche:

- la mappa della Ztl ambientale:

all’indirizzo http://www.comune.alba.cn.it/zona-a-traffico-limitato si trova il link per la mappa su Google

- l’ordinanza completa che dettaglia tutte le limitazioni e tutte le esenzioni previste, all’indirizzo:

http://www.comune.alba.cn.it/images/stories/UfficiEservizi/legali/polizia_municipale/AP_ZTL/pm10_ordinanza_Euro-2019.pdf

 

Si segnala, inoltre, l’Infografica sintetica predisposta dalla Regione Piemonte, consultabile all’indirizzo:

https://www.regione.piemonte.it/web/sites/default/files/media/documenti/2019-10/Infografica_misure_antismog_2019_2.pdf

 

A- Limitazioni strutturali

Sono stabili i seguenti divieti di circolazione:

- Veicoli trasporto merci e persone Euro 0 benzina e diesel: tutto l’anno, h 24

- Veicoli trasporto merci e persone Euro 1 diesel: tutto l’anno, h 24

- Veicoli trasporto merci e persone Euro 2 diesel: dal lunedì al venerdì dalle 08:30 alle 18:30

- Veicoli trasporto merci e persone Euro 3 diesel: nel periodo invernale (dal 1° ottobre 2019 al 31 marzo 2020) dal lunedì al venerdì dalle 08:30 alle 18:30

- Ciclomotori e motocicli trasporto merci e persone Euro 0: nel periodo invernale (dal 1° ottobre 2019 al 31 marzo 2020) h 24

Sono, inoltre, previsti:

- Divieto di sostare con il motore acceso per tutti i veicoli

- Obbligo di utilizzare pellets “certificati” nei generatori di calore a pellets di potenza termica inferiore ai 35 kW (si ricorda l’obbligo di conservazione della documentazione)

 

B- Limitazioni temporanee: il semaforo antismog

Alle misure strutturali di cui sopra si aggiungono i provvedimenti d’emergenza che vengono attivati al superamento delle soglie di concentrazione giornaliera di PM10 stabiliti dalla Regione Piemonte.

Due le allerte in vigore, a seconda dei livelli previsti dal “semaforo antismog”:

B.1) Semaforo arancio: Allerta di primo livello, che scatta dopo 4 giorni consecutivi di sforamento della soglia giornaliera di PM10 (50 microgrammi/m3), e aggiunge alle limitazioni strutturali i seguenti divieti di circolazione:

- Veicoli trasporto merci Euro 1, 2 e 3 diesel: sabato e festivi dalle 08:30 alle 12:30

- Veicoli trasporto persone Euro 4 diesel: tutti i giorni dalle 08:30 alle 18:30

Nonché:

- Divieto utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa (in presenza di impianto di riscaldamento alternativo) aventi prestazioni energetiche ed emissive che non sono in grado di rispettare i valori previsti almeno per la classe 3 stelle;

- Divieto assoluto di combustioni all’aperto, per qualsiasi tipologia (falò rituali, barbecue e fuochi d’artificio, scopo intrattenimento, etc…);

- L’introduzione del limite a 19°C (con tolleranza di 2°C) per le temperature medie nelle abitazioni, negli spazi ed esercizi commerciali, negli edifici pubblici fatta eccezione per le strutture sanitarie;

- Divieto di spandimento dei liquami zootecnici e, in presenza di divieto regionale, divieto di rilasciare le relative deroghe.

B.2) Semaforo rosso: Allerta di secondo livello, che scatta dopo 10 giorni di sforamento della soglia giornaliera di PM10 (50 microgrammi/m3), e aggiunge alle limitazioni strutturali e a quelle del semaforo arancio i seguenti divieti di circolazione:

- Veicoli commerciali Euro 1, 2 e 3 diesel: sabato e festivi dalle 08:30 alle 18:30

- Veicoli commerciali Euro 4 diesel: tutti i giorni dalle 08:30 alle 12:30

Nonché:

- Divieto utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa (in presenza di impianto di riscaldamento alternativo) aventi prestazioni energetiche ed emissive che non sono in grado di rispettare i valori previsti almeno per la classe 4 stelle.

 

Esenzioni dalle limitazioni strutturali

Le limitazioni alla circolazione non si applicano ad alcune classi di veicoli specificati nell’ordinanza, quali, ad esempio, quelli degli operatori economici che accedono o escono dai posteggi dei mercati settimanali o dalle fiere autorizzate, quelli guidati da conducenti con più di 70 anni, mezzi di soccorso e di forze dell’ordine, autobus e veicoli utilizzati in car pooling da almeno tre persone.

Per individuare tutte le tipologie di veicoli esentati si invita a consultare l’ordinanza completa pubblicata sul sito del Comune all’indirizzo:

http://www.comune.alba.cn.it/images/stories/UfficiEservizi/legali/polizia_municipale/AP_ZTL/pm10_ordinanza_Euro-2019.pdf

 

La Ztl ambientale

E’ l’area interessata dalle limitazioni alla circolazione veicolare e comprende il centro abitato di Alba, fatta eccezione per le frazioni e per le zone non servite da servizio di trasporto pubblico, per alcune strade che consentono l’attraversamento della città e il raggiungimento di parcheggi di assestamento.

Precisamente, restano escluse le zone di località Altavilla, Madonna Como, San Rocco Seno d’Elvio, San Rocco Cherasca, corso Asti, corso Canale, corso Bra, località Scaparoni, Piana Biglini, Piana Gallo, Tangenziale est/ovest della Strada provinciale 3 e 9 e Strada provinciale 429 (Alba-Cortemilia).

Per consentire ai veicoli provenienti dalle zone extraurbane di percorrere le principali arterie stradali senza attraversare la città di Alba, sono anche escluse dalla “Ztl Ambientale” alcuni tratti:

  • • per la provenienza Diano – frazione Ricca d’Alba in direzione corso Cortemilia: corso Langhe, corso Enotria, Strada Cauda, via Franco Centro, corso Europa, via Dario Scaglione, incrocio rotatorio di via Ognissanti, con destinazione Tangenziale;
  • • per la provenienza Località Altavilla / Madonna Como e San Rocco Seno d’Elvio: direzione obbligatoria per Strada Serre, via Santa Margherita, via Rio Misureto, corso Enotria, Strada Cauda, via Franco Centro, corso Europa, via Dario Scaglione incrocio rotatoria di via Ognissanti, con destinazione Tangenziale;
  • provenienza incrocio rotatorio via Dario Scaglione / Via Ognissanti direzione piazzale Ferrero parcheggio antistante Società Ferrero S.p.A.

 

freccia  Torna all'elenco news