Alba: pedonalizzazione, la seconda fase nel 2017

L'Associazione Commercianti auspica un piano migliorativo e non respingente.

Il piano di pedonalizzazione del centro storico di Alba procede e l'Associazione Commercianti Albesi continua a seguirne gli sviluppi, stante l'attenzione richiesta da quello che si profila come un grande cambiamento nelle abitudini e nella cultura degli albesi e dei frequentatori.

Valutazioni in corso
«Dobbiamo ancora definire il quadro preciso della seconda fase – afferma il sindaco, reduce da una riunione di Giunta nella quale si è discusso il tema - . Per questa ragione non abbiamo ancora formalizzato in una delibera i prossimi passaggi. Stiamo lavorando con l'Ufficio tecnico per i dettagli e nel contempo stiamo ascoltando i soggetti interessati da questi cambiamenti».
E' della scorsa settimana, a tal proposito, un nuovo confronto con l'A.C.A. e le attività operanti nella zona di piazza Garibaldi, via Cavour, piazza San Francesco, le quali già durante le consultazioni estive svolte in Associazione avevano manifestato preoccupazione, dato l'ovvio impatto che il cambiamento nei flussi potrà avere soprattutto sul commercio di talune tipologie merceologiche. Al momento il Comune è concentrato sull'ipotesi originaria del piano, che vedrebbe l'anticipazione all'inizio di piazza Garibaldi del varco elettronico attualmente posto in via Cavour.

Se ne parla dopo Natale
Una svolta si profila in merito alle tempistiche di attivazione del sistema, che sembra tener conto del complesso contesto di una stagione fieristica in pieno svolgimento.
Secondo quanto riferito dal primo cittadino, l'operatività della seconda fase (che consta di altri due varchi in piazza Michele Ferrero, uno in via Calissano/via Coppa e uno in via XX Settembre/via Gioberti) non partirà dal mese di novembre come inizialmente indicato, ma sarà posticipata all'inizio del 2017.
«La dilazione consente di non interferire con la Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d'Alba, quest'anno prolungata fino a fine novembre – dichiara il direttore A.C.A. Giuliano Viglione – e di lasciare invariata la viabilità in un periodo estremamente importante per il commercio cittadino come quello del Natale. Questo maggior lasso di tempo dovrà servire a focalizzare le problematiche sollevate dalle attività interessate affinché la pedonalzizzazione porti davvero ad una maggiore fruizione del centro storico e non risulti invece respingente. Naturalmente si auspica che il progetto sia accompagnato da un piano di miglioramento estetico generale a integrazione degli interventi già realizzati».

freccia  Torna all'elenco news