Vinum da record. E il turismo va

Esordio col botto per la stagione primaverile. L’indotto del settore spera in un buon 2017.

Il vino parla lingue straniere, viaggia su internet ed è sempre più giovane. Tre elementi distintivi di un evento come Vinum, che ha appena celebrato la 41º edizione, ma che non solo non sente il peso degli anni, bensì guarda al futuro con fiducia.
I numeri parlano di un'altra grande affermazione. L'edizione 2017 – svoltasi ad Alba dal 22 al 25 aprile e dal 29 aprile al 1 maggio – ha totalizzato oltre 12 mila carnet di biglietti venduti, per un totale di 120 mila singole degustazioni, il 33% in più rispetto all'edizione 2016. Sono state 569 le etichette dei vini proposte da 370 produttori di Langhe Roero e Monferrato.

SUCCESSO ONLINE
Il successo di Vinum, fin dall'anno scorso, è ormai sempre più digitale, con un ulteriore aumento (+23%) nella vendita dei biglietti online ed acquirenti dall'America, dalla Svizzera, dall'Austria, dal Giappone e dalla Germania. Nel mese di aprile, rispetto alle 60 mila dell’anno precedente, il sito ufficiale di Vinum ha registrato oltre 90 mila visite con un aumento di traffico del  +46%. In crescita di oltre il 60% il traffico da mobile, del 22% quello da tablet mentre resta sostanzialmente invariato quello da desktop.
“Vinum Alba” è un termine di ricerca cresciuto costantemente negli ultimi 5 anni su internet e la bella notizia è che sempre più giovani si appassionano al vino e a questa manifestazione, prefigurando così un ricambio generazionale nella domanda. L'età media dei frequentatori si attesta nel 33% dei casi tra 25 e 34 anni, per il 15% tra 35 e 44 anni.

Gli appassionati più esigenti sono stati attratti dalla prima edizione di “Vinum in cantina, food & wine experience”, con visite nelle cantine di Langhe Roero e Monferrato abbinate ad aperitivi preparati dagli chef del territorio. Undici gli appuntamenti in agenda, andati tutti esauriti.
Un buon riscontro hanno ottenuto anche due iniziative a latere ma integranti l'evento principale, vale a dire gli aperitivi a base di sfizioso finger food abbinato all'Alta Langa Docg e lo Street Food ëd Langa, ovvero i piatti tipici della ristorazione accompagnati dal calice di vino preferito.
Un ottimo avvio della stagione turistica, ormai estesa da marzo a dicembre, che ha visto in Vinum l'evento starter. L'auspicio è che il 2017 continui com'è iniziato, vale a dire all'insegna della qualità del turismo e di una frequentazione intensa e internazionale.

freccia  Torna alle news