ASSEGNO UNICO, ATTENZIONE ALLA SCADENZA DEL 30 GIUGNO PER GLI ARRETRATI


In base alla disciplina del nuovo Assegno Unico Universale (AUU), ci sarà tempo fino al 30 giugno 2022 per presentare domanda e beneficiare degli importi dell’assegno decorrenti – se spettanti – dal mese di marzo 2022, periodo di entrata in vigore, operativa, della nuova misura.

Per le domande presentate dal 1° luglio in poi, la decorrenza del beneficio avverrà dal mese successivo alla domanda. Pertanto rispettare la scadenza del 30 giugno diventa quindi rilevante per non perdere una quota del beneficio riconosciuto.

Oltre al discorso sugli arretrati, il termine del 30 giugno 2022 riguarda anche coloro che hanno fatto già presentato la domanda ma senza il modello Isee, agevolandosi, quindi, dell’importo minimo. Qualora si intendesse conguagliare gli arretrati da marzo, si deve presentare l’Isee entro il 30 giugno 2022, in quanto per gli ISEE presentati dal 1° luglio in avanti la prestazione sarà calcolata sulla base del valore dell’indicatore dal mese di riferimento, senza alcun conguaglio sui mesi pregressi.

Quindi la prossima scadenza del 30 giugno, in sintesi, interessa coloro che:

- non hanno ancora richiesto l’assegno unico;

- hanno presentato domanda senza preventivamente presentare il modello ISEE, qualora tale modello sia influente all’importo da erogare.

 

Per ulteriori informazioni
UFFICIO PAGHE
tel. 0173/226611
e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.