CORRISPETTIVI TELEMATICI - IL CREDITO D’IMPOSTA

 

- A parziale indennizzo dei costi sostenuti dall'esercente, la norma riconosce un contributo sia in relazione all'acquisto del nuovo registratore telematico sia nell'ipotesi di adattamento di quello vecchio.

- Tale contributo è concesso sotto forma di credito di imposta, ed è pari al 50% della spesa sostenuta, fino ad un massimo di:

✓ 250,00 euro in caso di acquisto;
✓ 50,00 euro in caso di adattamento
per ciascuno strumento acquistato o adattato.

- Il credito d'imposta è utilizzabile esclusivamente in compensazione, mediante Modello F24, utilizzando il codice tributo "6899" e quale anno di riferimento, l'anno di sostenimento della spesa.

- L’utilizzo può avvenire dalla liquidazione periodica IVA successiva al mese in cui si sono verificate entrambe le seguenti condizioni:

✓ la fattura relativa all'acquisto o all'adattamento del registratore telematico è stata registrata in contabilità;

✓ è stato saldato il relativo importo utilizzando metodi di pagamento tracciabili.

 

 

freccia  Torna all'elenco news