COVID-19: BONUS TURISMO DELLA REGIONE PIEMONTE E ALTRE MISURE

 
 
 

Nell'ambito del piano straordinario “Riparti Turismo”, avviato dalla Regione Piemonte per sostenere il sistema turistico, figura la misura del cosiddetto Bonus Turismo, vale a dire contributi a fondo perduto destinati alle attività colpite dall'emergenza Covid-19.

Per il Bonus, l'Ente piemontese ha stanziato complessivamente 10,7 milioni di euro, che verranno ripartiti in base a dimensioni e classificazione, per consentire alle attività ricettive alberghiere ed extra-alberghiere di sostenere le spese di adeguamento alle norme di sicurezza sanitaria e distanziamento sociale.

Questi gli importi del bonus spettanti il settore alberghiero:

Testo alternativo

Per il settore extra-alberghiero (solo in forma imprenditoriale), l'importo del bonus è il seguente:

Testo alternativo

Le singole aziende devono risultare attive e aperte alla clientela, aver la sede operativa e legale nella Regione Piemonte, risultare iscritte nelle pertinenti sezioni del Registro delle Imprese istituito presso la CCIAA territorialmente competente.

COME ACCEDERE AL BONUS

I beneficiari riceveranno una PEC contenente le istruzioni per il caricamento dei dati e dell'IBAN, necessari all'accredito del contributo. Una volta risposto alla Pec il contributo verrà accreditato nell’arco di qualche giorno.

LE ISTRUZIONI PER RICEVERE IL BONUS

Per accedere al sistema, compilare il modulo e comunicare l’IBAN su cui si desidera venga accreditato il bonus è necessario essere muniti di una delle seguenti credenziali di autenticazione digitale:

- SPID – Sistema Pubblico di Identità Digitale

- CARTA DI IDENTITÀ ELETTRONICA (CIE)

- CERTIFICATO DIGITALE in formato Carta Nazionale Servizio – CNS con lettore di smart-card collegato al proprio personal computer.

 

In alternativa è possibile delegare all'Associazione Commercianti Albesi la compilazione della domanda.

 

Altre misure

 

CONTRIBUTI REGIONALI PER ABBATTERE I COSTI DEI FINANZIAMENTI

La Regione Piemonte eroga contributi a fondo perduto per aiutare le imprese a sostenere i costi relativi ad ottenere finanziamenti bancari correlati all'emergenza Covid-19. L'importo è commisurato all'entità del prestito ottenuto dall'impresa o dal lavoratore autonomo.

Per ulteriori informazioni:

 
 

FONDO DI GARANZIA PER IL MICROCREDITO

In sostegno alle micro imprese o lavoratori autonomi non bancabili, la Regione Piemonte concede una garanzia a costo zero sui finanziamenti – da 3.000 a 25.000 euro - erogati dagli istituti di credito convenzionati con Finpiemonte Spa.

Requisiti e modalità per l'accesso all'agevolazione: 

 
 

ESTENSIONE FINANZIAMENTI GARANTITI DALLO STATO AL 100%

Il DL Garanzie e Credito convertito in legge n. 26 lo scorso 6 giugno ha innalzato l'importo dei  finanziamenti coperti al 100% dal Fondo di Garanzia PMI, da 25.000 a 30.000 euro. La durata massima dei finanziamenti viene allungata fino a 10 anni rispetto ai 6 anni previsti nel decreto legge originario, mentre resta confermato l'inizio del rimborso del capitale non prima di 24 mesi prima dall'erogazione.

Ai beneficiari che abbiano già usufruito del finanziamento prima dell'entrata in vigore della legge n. 26, avranno facoltà di richiedere l'adeguamento del finanziamento alle nuove condizioni. 

La misura diventerà operativa una volta ottenuto il via libera dall'Unione Europea.

 

I nostri uffici sono a disposizione per ulteriori informazioni.

ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI ALBESI

UFFICIO FISCALE
Piazza San Paolo, 3 - 12051 Alba (CN)
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
0173 226611 

 

 

freccia  Torna all'elenco news