CREDITO DI IMPOSTA FINO AL 50% PER INVESTIMENTI IN BENI 4.0 - CREDITO DI IMPOSTA FINO AL 10% PER INVESTIMENTI ORDINARI

  

La nuova Legge di Bilancio ha previsto un credito di imposta, utilizzabile esclusivamente compensazione, destinato alle imprese che investono in beni strumentali nuovi.

 

BENI MATERIALI E IMMATERIALI 4.0    

CREDITO TAB1

 

BENI MATERIALI E IMMATERIALI ORDINARI 

CREDITO TAB2

 

MODALITÀ E TEMPI DI FRUIZIONE DEL CREDITO D'IMPOSTA        

CREDITO TAB3

Con apposito decreto direttoriale del Ministero dello Sviluppo Economico saranno stabiliti modi e termini per accedere al credito d’imposta, utilizzabile esclusivamente in compensazione.

 

MISURA BENI STRUMENTALI - NUOVA SABATINI. LE AGEVOLAZIONI PREVISTE

 - finanziamento agevolato

- un contributo a fondo perduto ministeriale rapportato agli interessi di tale finanziamento;

- l’eventuale garanzia del “Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese” fino all’80% dell’ammontare del finanziamento purché di durata non superiore a 5 anni, di importo compreso tra 20.000 euro e 4 milioni di euro, interamente utilizzato per coprire gli investimenti ammissibili.

NOVITÀ

La nuova Legge di Bilancio estende il versamento dell’intera somma di contributo a tutte le imprese che chiedono il finanziamento eliminando il precedente limite dei 200.000 euro di finanziamento e prevedendo, quindi, che il contributo statale venga sempre erogato in un’unica soluzione.

I BENI ACQUISTABILI

I beni devono essere nuovi e riferiti alle immobilizzazioni materiali per:

- “impianti e macchinari”,

- “attrezzature industriali e commerciali”

- “altri beni” ovvero spese classificabili nell'attivo dello stato patrimoniale nonché a software e tecnologie digitali. 

Non sono in ogni caso ammissibili le spese relative a terreni e fabbricati, relative a beni usati o rigenerati, nonché riferibili a “immobilizzazioni in corso e acconti”.

Gli investimenti devono soddisfare i seguenti requisiti:

- autonomia funzionale dei beni, non essendo ammesso il finanziamento di componenti o parti di macchinari che non soddisfano tale requisito

- correlazione dei beni oggetto dell’agevolazione all’attività produttiva svolta dall’impresa

 

LE AGEVOLAZIONI SONO ENTRAMBE CUMULABILI TRA LORO

 

Per maggiori informazioni e redazione domande di finanziamento contattare Ufficio credito A.C.A. ai seguenti riferimenti:

Chiara Chiavazza 0173/226663 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Davide Paganotti 0173/226671 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

freccia  Torna alle news