DISTRETTO DIFFUSO DEL COMMERCIO ALBA-BRA: CONVOCATA LA CABINA DI REGIA

  

Impostato il percorso operativo a sostegno del commercio negli 81 Comuni dell’area albese, braidese e doglianese

In seguito all'approvazione del Protocollo d’Intesa e del Piano Strategico Triennale, è stata convocata, giovedì 26 maggio al Castello di Grinzane, la Cabina di Regia del Distretto Diffuso del Commercio Alba-Bra.

Fanno parte della Cabina di Regia, oltre ai rappresentanti del Comune capofila Alba, i delegati dell'Amministrazione comunale di Bra, dell'Associazione Commercianti Albesi, di Ascom Bra, dell'Unione Montana Alta Langa, dell'Unione di Comuni Colline di Langa e del Barolo, dell'Associazione Valorizzazione Roero, della Camera di Commercio I.A.A. di Cuneo, delle Amministrazioni comunali di Canale, Cherasco, Cortemilia, Dogliani, Montà, Santo Stefano Belbo e Sommariva del Bosco.

Tra gli argomenti all'ordine del giorno della riunione, principalmente una disamina del programma delle attività per il triennio 2022-2024, una valutazione delle progettualità territoriali e delle iniziative condivise, la programmazione di percorsi formativi, l'istituzione dei Tavoli di lavoro e l'individuazione del Manager del Distretto.

Nel corso dell’incontro sono stati ribaditi i concetti alla base dell'istituzione del Distretto, che per definizione è uno strumento innovativo per il presidio commerciale del territorio, il mantenimento dell'occupazione e la gestione di attività comuni finalizzate alla valorizzazione del commercio.

Uno degli spunti più interessanti emersi dal confronto per impostare l'attività dei prossimi mesi è la possibilità di accedere a risorse dedicate al ricambio generazionale attraverso il MIP (il programma Mettersi In Proprio della Regione Piemonte), un aspetto particolarmente importante per il progresso e per una prospettiva di futuro del comparto commerciale.

Il tema cruciale della formazione verrà in parte sviluppato attraverso la piattaforma di EDI Confcommercio per la digitalizzazione e l'innovazione delle imprese, mentre sul territorio si opererà in sinergia con le agenzie formative ACA Formazione di Alba e Ascom

Form di Bra. La formazione sarà rivolta certamente alle imprese, ma non solo: risulta condiviso il principio per cui anche le amministrazioni comunali necessitano di approfondimenti e crescita, in modo da facilitare il rapporto tra il mondo imprenditoriale e la pubblica amministrazione.

Un'attività importante sarà svolta sul fronte dell'innovazione, con un percorso orientato all'utilizzo delle più recenti tecnologie (es. la realtà aumentata) e alle più moderne e funzionali applicazioni utili alle esigenze degli imprenditori.

Particolare attenzione verrà riservata alla sostenibilità, non soltanto ambientale, ma anche sociale, in rapporto cioè al ruolo essenziale del commercio nei quartieri e nei piccoli centri abitati quale luogo di incontro, scambio, economia e vitalità.

Tra i compiti diretti dei Tavoli di Lavoro – che si occuperanno dell'attuazione pratica dei principi distrettuali – figurano la valorizzazione dei Piccoli Comuni, il marketing, la promozione e la comunicazione, il turismo e la sostenibilità ambientale e sociale, la digitalizzazione e l'innovazione. Durante la Cabina di regia è stato avviato il percorso per la loro costituzione, prevedendo la possibilità di aprirli al confronto con professionalità dalle competenze specifiche per i vari temi da approfondire.

NOMINATO IL MANAGER

Per il coordinamento dei vari aspetti e sviluppo delle progettualità è stato nominato il manager del distretto diffuso del commercio Alba Bra, il funzionario ACA Marco Scuderi, coadiuvato dal vice manager, il funzionario Ascom Bra Enzo Basso.

Nella foto, i partecipanti alla convocazione della Cabina di Regia del Distretto Diffuso del Commercio Alba-Bra. Seduti, da sinistra: Luigi Barbero, Gianni Fogliato, Carlo Bo, Giuliano Viglione, Laura Maria Cristina Capra

In piedi da sinistra: Francesca Montanari, Edoardo Accossato, Umberto Ferrondi, Gian Luca Demaria, Enzo Basso, Marco Scuderi, Roberto Bodrito, Fabrizio Pace, Marco Marcarino, Roberto Passone, Paolo Gazzera, Andrea Cauda, Sabina Chiesa.