SULLE NOSTRE COLLINE NEL 2022 IL GOTHA DEL TURISMO DEL VINO

 

Saranno le Langhe, il Monferrato, il Roero e la Città di Alba, il territorio piemontese che ospiterà nel 2022 la Global Conference on Wine Tourism, il più importante forum mondiale dedicato al turismo enologico. La World Tourism Organization, l’agenzia delle Nazioni Unite che si occupa della promozione del turismo sostenibile e responsabile, ha scelto l’Italia per la sesta edizione del prestigioso evento internazionale.

A dare l’annuncio ufficiale è stato il 12 giugno, il ministro del Turismo Massimo Garavaglia che ha incontrato le istituzioni del territorio al Teatro Sociale.

Garavaglia ha dichiarato di non aver avuto alcun dubbio nel firmare la candidatura, ha parlato di una ripartenza che questa volta non dovrà più subire battute d’arresto e del grande investimento ora necessario per la riqualificazione delle strutture ricettive, per la sostenibilità non solo ambientale ma anche nella distribuzione dei flussi turistici e per la rivoluzione digitale del turismo italiano.

Nell’occasione, il Governatore Cirio ha affermato che la priorità adesso è una sola: poter lavorare, accogliere i turisti e preparare i grandi eventi come la Global Conference on Wine Tourism.

Istituita nel 2016, la prima edizione  si è tenuta in Georgia, nel 2017 in Argentina, nel 2018 in Moldavia, nel 2019 in Cile. La quinta edizione si sarebbe dovuta tenere in Portogallo nel 2020, ma è stata posticipata al 2021 per la pandemia. All’evento ogni anno partecipano ministri del Turismo, Dmo (Destination Management Organizations), organizzazioni internazionali e intergovernative, tour operators, esperti di vini e giornalisti.

Nella stessa giornata, il ministro ha visitato l’hub vaccinale dell’Associazione Commercianti Albesi, che nelle scorse settimane ha dedicato alcuni giorni in specifico alla vaccinazione di titolari e collaboratori delle imprese del turismo.