Stampa

IL MODELLO 730/2021 REDDITI 2020 - Novità

 

La Servizi ACA srl, in collaborazione con il CAAF 50 & PIÙ, come ogni anno offre assistenza fiscale a tutti i lavoratori dipendenti e pensionati, provvedendo alla compilazione e all'invio della dichiarazione dei redditi Modello 730 e Modello Redditi Persone Fisiche e fornendo le necessarie consulenze in merito ad agevolazioni e detrazioni spettanti e predisponendo i conteggi dei tributi Nuova IMU (dal 2020 unificazione IMU e TASI ) e cedolare secca per i proprietari di immobili locati.

Possono presentare il modello 730 anche i contribuenti attualmente in assenza di un sostituto d’imposta, purché nel 2020 abbiano percepito redditi di lavoro dipendente, redditi di pensione e/o alcuni redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente. Anche benché abbiano avuto un solo datore di lavoro.

Ricordiamo che l’INPS non spedisce la Certificazione Unica, ma sarà possibile ottenerla attraverso il CAF. I nostri uffici sono a disposizione per la stampa dei suddetti modelli presentando un documento d’identità in corso di validità. 

Le principali novità contenute nel modello 730/2021 redditi 2020 sono le seguenti:

Nuovo bonus Irpef, l’ormai ex bonus Renzi

Il Decreto Legge n.3 del 5 febbraio 2020, al fine di ridurre la tassazione sul lavoro, ha sostituito la disciplina del Bonus Irpef (conosciuto anche come “Bonus Renzi”) con l’introduzione di due nuove misure fiscali.

Il “trattamento integrativo”. Consiste nella rimodulazione del Bonus Irpef e riconosce un trattamento integrativo ai titolari di reddito di lavoro dipendente e assimilati, la cui imposta lorda, determinata su detti redditi, sia di ammontare superiore alle detrazioni da lavoro spettanti (capienza di imposta). Il trattamento integrativo spetta soltanto se il reddito complessivo del potenziale beneficiario non è superiore a 28.000 euro. L’“ulteriore detrazione fiscale”. Per le prestazioni rese tra il 1° luglio e il 31 dicembre 2020 viene riconosciuta una ulteriore detrazione fiscale ai titolari di reddito di lavoro dipendente e assimilati, con reddito complessivo superiore a 28.000 euro e fino a 40.000 euro.

Superbonus 110%

Per le spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 30 giugno 2022 spetta una detrazione nella misura del 110% delle stesse, a fronte di specifici interventi finalizzati all’efficienza energetica, nonché al consolidamento statico o alla riduzione del rischio sismico degli edifici (cd. superbonus), effettuati su unità immobiliari residenziali.

Bonus facciate

Dal 1° gennaio 2020 è stata prevista una detrazione del 90 per cento per le spese riguardanti gli interventi finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti ubicati nelle zone A e B dei Comuni.

Credito d’imposta per monopattini elettrici e servizi di mobilità elettrica

Nella nuova dichiarazione con modello 730 ci sarà spazio anche per il credito di imposta per l’acquisto di biciclette e monopattini, il cosiddetto bonus bici, per favorire la mobilità sostenibile. Per i soggetti che rottamano almeno due autovetture è riconosciuto un credito d’imposta di importo massimo di 750 euro per le spese sostenute dal 1° agosto 2020 al 31 dicembre 2020 per l’acquisto di monopattini elettrici, biciclette elettriche o muscolari, abbonamenti al trasporto pubblico, servizi di mobilità elettrica in condivisione o sostenibile.

Credito d’imposta “Bonus vacanze”

Se il credito d’imposta Vacanze è stato fruito entro il 31 dicembre 2020, è possibile fruire del relativo importo della detrazione pari al 20 % dell’importo sostenuto.

Detrazioni con pagamenti tracciabili

Per beneficiare della detrazione fiscale del 19%, le spese sostenute dal 1° gennaio 2020, dovevano essere pagate con sistemi di pagamento tracciabili, fanno eccezione le spese relative all’acquisto di medicinali e dispositivi medici e per le prestazioni sanitarie rese dalle strutture pubbliche o da strutture private accreditate al servizio sanitario nazionale.

Si dovrà dimostrare la tracciabilità del pagamento mediante prova cartacea della pagamento (ricevuta bancomat, estratto conto, copia bollettino postale o del MAV e dei pagamenti con PagoPA), in alternativa il pagamento “tracciabile” può essere documentato con annotazione nella fattura, ricevuta fiscale o documento commerciale da chi ha percepito le somme e ha ceduto il bene o effettuato la prestazione di servizio.

La scadenza per la presentazione della dichiarazione dei redditi di lavoratori dipendenti e pensionati relativa all’anno di imposta 2020 è fissata al 30 settembre 2021.

 

Gli interessati possono contattare l’Ufficio 730 presso la Segreteria Generale ACA per informazioni sul servizio offerto e per fissare l’appuntamento chiamando il numero 0173/226611 o scrivendo all’indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.