LA RIVINCITA DIGITALE DELLE BOTTEGHE: A.C.A. E TABUI LOCAL ATTIVANO L’E-COMMERCE PER IL NEGOZIO SOTTO CASA

L’emergenza sanitaria dovuta al Coronavirus sta trasformando quella che era per tutti la normalità. Clienti ed aziende hanno dovuto affrontare enormi difficoltà e in alcuni casi riconvertire e rinnovare la propria azienda per adattarsi a nuove esigenze e vivere attivamente il periodo di transizione tra l'inizio della crisi e la futura riapertura.

L’Associazione Commercianti Albesi si è attivata fin da subito per coordinare e promuovere le consegne a domicilio, una campagna che ha riscosso immediatamente successo e che oggi conta oltre 120 attività aderenti (l'elenco completo e aggiornato è disponibile sul sito internet www.acaweb.it). In questo frangente si è rivelata particolarmente proficua la collaborazione con Tabui - applicazione made in Langa di grande successo realizzata dalla Zeta Bi - che ha favorito l'incremento del delivery, un servizio fino ad oggi poco utilizzato ma divenuto fondamentale nel frangente delle restrizioni alla mobilità.

Oggi la collaborazione con Tabui si amplia, in ragione delle enormi potenzialità dell'app, che a meno di un anno dalla sua nascita ha raggiunto oltre 60 mila utenti ed è divenuta un brand riconosciuto dai cittadini e dai turisti, complice anche il simpatico logo che riproduce il mitico “tabui”, cioè il cagnolino fedele compagno dei cercatori di tartufi.

Sull’onda del successo riscontrato negli ultimi mesi, l’azienda ha rivolto la propria attenzione a quell’ambito commerciale tipico dei negozi di vicinato e grazie alle sinergie sviluppate, nei prossimi giorni entrerà in funzione una nuova proposta dedicata allo sviluppo dell’e-commerce.

L'operazione si basa su un concetto semplice: mettere a frutto lo straordinario apprezzamento che nei mesi del lockdown gli esercizi di vicinato del settore alimentare hanno conquistato da parte della clientela del territorio – che ha riscoperto l'importanza delle botteghe di quartiere e di paese - estendendo a tutti i settori l'opportunità di un e-commerce territoriale, ora che pensare e agire local non è più soltanto un'esigenza reale dovuta a una costrizione, ma un ritrovato modo di pensare lo scambio di beni e servizi, mantenendo il contatto tra le persone.

Nasce, dunque, l'e-commerce local: un modo digitale di vivere i negozi di vicinato, con tutto il loro calore umano ma con la comodità tecnologica racchiusa in un click.

Oltre alle consegne a domicilio, infatti, con la app sarà possibile fare acquisti e pagare i prodotti direttamente on line. Per i clienti si tratta di una nuova opportunità di accesso e riscoperta delle attività locali, mentre negozi e piccole aziende, potranno affrontare il momento di difficoltà e aprire nuovi canali commerciali. Sarà sufficiente scaricare l’app Tabui Local, inserire la propria azienda, gestire i prodotti messi in vendita e tramite la app sarà possibile ricevere ordini, pianificare consegne e pagamenti digitali.

«Abbiamo deciso di avviare una collaborazione significativa con una app territoriale innovativa e unica nel suo genere per promuovere la rivincita dei negozi di vicinato – dichiara il direttore dell’ACA, Fabrizio Pace -. L’attenzione e la cura dedicata al cliente da sempre contraddistinguono le botteghe di quartiere. La permanenza forzata in casa di queste settimane ha fatto riscoprire a molte persone il negozio sotto casa, facendone apprezzare l’eccellenza ed il rapporto qualità prezzo».

 «Moltissime attività aderenti all'A.C.A. - afferma Marco Scuderi, responsabile Area Marketing del Territorio dell'Associazione - si sono già aperte al digitale e da oggi hanno uno strumento in più per affrontare le difficoltà di questo periodo e guardare al futuro. L'A.C.A. intende favorire la diffusione di questo nuovo e-commerce local garantendo interessanti agevolazioni ai nostri associati che sceglieranno di aderire».

 «Tabui sta riscontrando un successo oltre le aspettative - ha dichiarato Giorgio Proglio, amministratore delegato della Zeta bi che ha sviluppato la app -. Vista la situazione abbiamo riconvertito una app a finalità turistica in uno strumento dedicato alle aziende del territorio. Con il delivery abbiamo offerto uno spazio gratuito a quanti, in alcuni casi, si affacciavano al digitale per la prima volta. Con l’e-commerce in collaborazione con A.C.A. facciamo un passo avanti. Quelle che una volta venivano chiamate botteghe di quartiere, oggi sono piccole/grandi attività aperte a un mondo in profonda trasformazione. Per i negozi è una nuova frontiera, un’opportunità storica di rivincita digitale. Per i clienti in alcuni casi è un modo in più per riscoprire e usufruire del negozio sotto casa, in un rapporto che potrà proseguire anche dopo il Coronavirus».

La app Tabui è disponibile su AppStore e su GooglePlay.

Per informazioni e adesioni è possibile telefonare al numero 0173/226611 oppure scrivere agli indirizzi Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

tabui SITO 2

 

freccia  Torna all'elenco news