CORONAVIRUS - PROTOCOLLO DI SICUREZZA ANTI-CONTAGIO NEGLI AMBIENTI DI LAVORO

  

Il 14 marzo è stato sottoscritto un Protocollo di regolamentazione delle misure di sicurezza da adottare per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus COVID-19 negli ambienti di lavoro non sanitari.

Tale protocollo è stato condiviso tra le organizzazioni datoriali e le organizzazioni sindacali, in attuazione delle disposizioni contenute nel Decreto del Presidente del Consiglio 11 marzo 2020.

Si tratta, in sintesi, di linee guida per agevolare le imprese nell'adozione di specifici protocolli di sicurezza anti-contagio che assicurino alle persone che lavorano adeguati livelli di protezione.

Si sottolinea che l'adozione dei protocolli anti-contagio è obbligatoria per tutte le tipologie di aziende, al fine di poter proseguire l'attività.

Al momento, tali protocolli dovranno essere osservati fino al 3 aprile 2020.

In particolare, il protocollo condiviso prevede l'adozione di misure di sicurezza obbligatorie che riguardano:

- informazione dei lavoratori e dei soggetti esterni

- modalità di ingresso e uscita in azienda

- pulizia e sanificazione in azienda

- precauzioni igieniche personali

- dispositivi di protezione individuale

- gestione spazi comuni (mensa, spogliatoi, distributori bevande/snack…)

- organizzazione aziendale (turnazione, trasferte e smart work,rimodulazione dei livelli produttivi

- spostamenti interni, riunioni e formazione

- gestione di una persona sintomatica in azienda

- sorveglianza sanitaria dei lavoratori

- aggiornamento del protocollo anti-contagio aziendale.

Segnaliamo a tutte le aziende che hanno già adottato protocolli anti-contagio, l'obbligo di aggiornare le misure di sicurezza, in conformità alle linee guida del nuovo protocollo condiviso.

In ultimo comunichiamo che la Regione Piemonte e la Regione Lombardia hanno diramato ulteriori misure di sicurezza, tra cui la raccomandazione di provvedere in modo sistematico alla rilevazione della temperatura corporea dei lavoratori prima del loro accesso in azienda.

Nei supermercati e farmacie, tale raccomandazione è estesa anche ai clienti.

In caso di temperatura uguale o superiore a 37,5°C è previsto il divieto assoluto di accesso in azienda.

 

L'ufficio Sicurezza sul Lavoro, Igiene, HACCP e Ambiente della Servizi A.C.A. Srl, ha predisposto un NUOVO SCHEMA DI PROTOCOLLO DI SICUREZZA ANTI-CONTAGIO AZIENDALE e NUOVE INFORMATIVE PER IL PERSONALE INTERNO ED ESTERNO che potranno essere adottate in tutte le realtà lavorative.

Il suddetto materiale deve essere SEMPRE adattato, rimodulato ed eventualmente integrato con altre misure di sicurezza equivalenti o più incisive secondo le peculiarità della propria organizzazione.

Tali attività devono essere svolte con la collaborazione del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP), del Medico Competente aziendale, previa consultazione del Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza e le rappresentanze sindacali aziendali.

Invitiamo tutte le aziende a prendere contatto con l'ufficio Sicurezza sul Lavoro per ogni tipo di informazione e per assistenza alla modifica e adattamento delle misure di sicurezze anti-contagio sulla base delle peculiarità aziendali.

 

 

Note per l’utilizzo delle mascherine

Il Ministero dell’Interno ha diramato un vademecum che contiene utili informazioni sull’utilizzo delle mascherine a beneficio di tutto il personale, anche al di fuori dell’attività lavorativa.

In sintesi il Ministero sconsiglia in modo assoluto l’utilizzo di mascherine con “valvola”, in quanto dalla valvola fuoriescono le esalazioni (che equivale a DIFFONDERE il possibile contagio, se utilizzata da una persona contagiata).

Pertanto tali tipi di mascherine non possono essere utilizzate dai lavoratori, se non in presenza di altre persone o colleghi che siano dotate di mascherine di pari protezione (FFP3 o FFP2). 

In conclusione, sono ammesse al lavoro mascherine prive di valvola o chirurgiche o fabbricate con tessuti pesanti che assorbono le esalazioni ed umidità trattenendola e non rilasciandola.

 

freccia  Torna all'elenco news