“Il rapporto di lavoro fra autonomia e subordinazione”

Sono stati oltre cento i partecipanti, mercoledì 21 marzo scorso presso la Sala Convegni dell'Associazione Commercianti Albesi, all'incontro organizzato da A.C.A. Formazione “Il rapporto di lavoro fra autonomia e subordinazione”.

L'azione che l'A.C.A., attraverso la propria agenzia formativa, ha avviato nel 2017, prosegue nel segno della docenza di alto livello, grazie all'intervento in quest'ultimo appuntamento di Eufranio Massi e Paolo Pennesi. Massi è tra i principali esperti nella materia del lavoro, già componente di Commissioni ministeriali e direttore del seguitissimo sito “Dottrina per il lavoro” (www.dottrinalavoro.it), Pennesi è Direttore generale dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro, già Segretario generale presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Il convegno, al quale hanno partecipato imprenditori, consulenti del lavoro, avvocati e un nutrito numero di rappresentanti dell'Ispettorato del Lavoro, ha affrontato, tra gli altri, i seguenti temi: le collaborazioni autonome e le forme di lavoro parasubordinato e relative criticità normative; le assunzioni incentivate e gli sgravi contributivi; l'obbligo di fedeltà e la legge sul cosiddetto “whistleblowing” (la denuncia di pratiche scorrette sul posto di lavoro) e le inevitabili ripercussioni in materia di privacy e sulla tutela del lavoratore; il welfare aziendale con le singole misure attuabili e gli sgravi per le aziende.

«Con queste iniziative realizzate per mezzo di A.C.A. Formazione - ha detto il direttore A.C.A. Fabrizio Pace introducendo i lavori – avvalendoci dell'aiuto di esperti di primo piano a livello nazionale, intendiamo chiarire dubbi e fornire le chiavi interpretative più corrette alle figure professionali che quotidianamente si occupano delle normative e delle problematiche di aziende e lavoratori».

«Abbiamo focalizzato l'attenzione su molti argomenti - ha detto Eufranio Massi a margine dei lavori -. Particolarmente interessante per le imprese risulta la possibilità di cumulare le agevolazioni contenute nella Legge di Stabilità 2018 per le assunzioni e nel programma Garanzia Giovani, che possono arrivare ad abbattere i contributi da parte del datore di lavoro fino al 50-60%».

Più in generale, in merito alle prospettive del mondo del lavoro, questo il punto di vista dell'Ispettorato: «Credo che la segmentazione e la destrutturazione che hanno avuto i processi produttivi del nostro mercato del lavoro siano ricomponibili – sostiene Paolo Pennesi -. La normativa del Jobs Act è ricca di flessibilità e mette le imprese in grado di far fronte alla congiuntura. Gli strumenti oggi a disposizione delle imprese devono essere usati correttamente, soprattutto ora che gli incentivi sono stati stabilizzati nel contesto della Legge di Bilancio 2018 per cui le condizioni in cui operano i datori di lavoro risultano migliorate».

Si ricorda che la convegnistica specializzata dell'A.C.A. ha già all'attivo i seguenti titoli: ““I contratti di lavoro e le assunzioni agevolate – Le nuove prestazioni occasionali e il Jobs Act autonomi” (20 settembre 2017), “Libertà d’impresa e diritti dei lavoratori” (29 novembre 2017).


«Siamo soddisfatti per l'ottima partecipazione anche a questo terzo appuntamento - afferma Fulvio Taliano, responsabile del settore Lavoro dell’A.C.A. - . Riteniamo molto importante continuare l'attuazione del progetto formativo avviato a settembre 2017, tanto che abbiamo già in programma un'ulteriore convegno, il 23 maggio, quando saranno trattati i temi degli appalti e della sicurezza sul lavoro».

 

SCARICA I DOCUMENTI DEL CONVEGNO

 

CONVEGNO PAGHE 21 MARZO

 

freccia  Torna alle news