Direttive e calendario 2018 per le limitazioni alla circolazione dei veicoli pesanti fuori dai centri abitati

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 303 del 30 dicembre 2017 è stato pubblicato il Decreto prot. 571 del 19 dicembre 2017 del Ministro delle Infrastrutture e Trasporti, recante il calendario e le direttive per i divieti di circolazione nel 2018 dei veicoli pesanti fuori dai centri abitati.

Tra le principali novità introdotte quest'anno si segnalano:
• l'estensione dell'esenzione dai divieti anche ai veicoli adibiti al trasporto di merci da e per gli aeroporti nazionali e internazionali, anche se circolano scarichi (nel Decreto dello scorso anno era prevista una anticipazione di quattro ore del termine del divieto per i veicoli diretti agli aeroporti per l'esecuzione di un trasporto a mezzo cargo aereo);
• l'introduzione del divieto per il martedì dopo Pasqua (3 aprile) dalle ore 9.00 alle ore 14.00;
• l'eliminazione del divieto per il 1° giugno (nel 2017 è stato applicato dalle ore 16.00 alle ore 22.00);
• il posticipo dalle 8.00 alle 9.00 dell'inizio del divieto previsto per il sabato che precede le festività natalizie (sabato 22 dicembre).

Dal rispetto dei divieti di circolazione possono essere esclusi, mediante specifica autorizzazione prefettizia:
• i veicoli adibiti al trasporto di prodotti che, sebbene non inclusi nella lista dei prodotti deperibili motivo di deroga, per loro intrinseca natura, o per fattori climatici e stagionali necessitano di un tempestivo trasferimento dai luoghi di produzione a quelli di deposito o vendita, nonché i mezzi adibiti al trasporto di prodotti per l'alimentazione degli animali;
• le macchine agricole, destinate al trasporto di cose, sulla rete stradale di interesse nazionale;
• i veicoli adibiti al trasporto di cose per casi di assoluta e comprovata necessità ed urgenza, compresi quelli impiegati per esigenze legate a cicli continui di produzione industriale, a condizione che tali esigenze siano riferibili a situazioni eccezionali, debitamente documentate, temporalmente limitate e quantitativamente definite. Il decreto subordina il rilascio di tali autorizzazioni alla verifica da parte delle prefetture, secondo criteri stabiliti, che l'esigenza della circolazione in deroga alle previste limitazioni risponda ad effettive esigenze di vita della comunità sia nazionale che locale.

Per il calendario e le disposizioni diverse e particolari si rinvia alla lettura dell’allegato.

 

SCARICA L'ALLEGATO

 

freccia  Torna alle news