Anche il Forum di Cernobbio consacra il nostro territorio come esempio di crescita turistica

Sfondata la soglia delle 700 mila presenze nel 2016, le Langhe e il Roero si confermano emblema di un settore turistico in costante ascesa. 

Il comparto, con il suo indotto, è ormai paragonabile ad una grande industria, in quanto capace di dare occupazione diretta a 6.000 addetti nelle strutture ricettive e ristorative, che in totale hanno raggiunto quota 1.300.
I risultati odierni sono il frutto di un lungo lavoro, che parte da un'intuizione di 25 anni fa nell'intravvedere in queste colline, nei loro prodotti, nella loro cucina, enormi potenzialità economiche.

Oggi questi risultati sono stati consacrati anche in una sede prestigiosa come il 18º Forum internazionale di Confcommercio-Imprese per l'Italia, appuntamento annuale, svoltosi il 31 marzo e 1 aprile scorsi a Villa d'Este, Cernobbio, sul Lago di Como. Relatori illustri e l'autorevole presenza istituzionale del capo del governo Paolo Gentiloni e del ministro della Cultura e del Turismo Dario Franceschini hanno sancito come il nostro territorio, rientrante dal 22 giugno 2014 nel più ampio contesto dei Paesaggi Vitivinicoli riconosciuti dall'Unesco come Patrimonio dell'Umanità, riesca ad esprimere un unicum in grado di attrarre un turismo sempre più internazionale e di livello, che apprezza la qualità, le eccellenze, il contesto.

Al Forum focus sul turismo
I vertici dell'Associazione Commercianti Albesi hanno partecipato al focus sul turismo nell'ambito del 18º Forum avente per titolo "I protagonisti del mercato e gli scenari per gli anni 2000". Erano presenti per l'A.C.A. la vice presidente Francesca Sartore, il direttore Giuliano Viglione, il vice direttore vicario Fabrizio Pace, la vice direttrice Silvia Anselmo.

Il territorio Unesco di Langhe-Roero Monferrato è stato presentato quale esempio di sviluppo e di successo turistico, proprio pochi giorni prima che la Regione Piemonte divulgasse dati entusiasmanti circa l'ennesimo aumento di arrivi e presenze. Uno dei temi del Forum è stato infatti "L'italia da scoprire, cultura e turismo per lo sviluppo dei territori" e, al suo interno, "Il territorio delle eccellenze: le Langhe".

Lo chef Maurilio Garola del ristorante “La Ciau del Tornavento” di Treiso e Giuseppe Rossetto – ex sindaco di Alba e consigliere di amministrazione dell'Associazione per il Patrimonio dei Paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato, sono intervenuti in qualità di relatori, insieme ai rappresentanti di Ragusa – città siciliana protagonista di una notevole crescita turistica – e della via Francigena come percorso dalle grandi potenzialità e da valorizzare.

Le Langhe, unitamente a Roero e Monferrato, sono state presentate da un coinvolgente filmato, che ha svelato alla qualificata platea e a chi ancora non conosce i tesori delle nostre colline, le ragioni per cui ogni anno, ormai da aprile a dicembre, vi giungano visitatori da ogni parte del mondo.

Cernobbio 2


Didascalie
FOTO 1
Da sinistra: il presidente della Camera di Commercio di Cuneo Ferruccio Dardanello, lo chef Maurilio Garola, per A.C.A. la vice presidente A.C.A. Francesca Sartore, il direttore Giuliano Viglione, la vice direttrice Silvia Anselmo, il vice direttore vicario Fabrizio Pace e l’ex sindaco di Alba Giuseppe Rossetto

FOTO 2
Da sinistra il direttore Aca Giuliano Viglione, lo chef Maurilio Garola, il vice direttore vicario Fabrizio Pace, il ministro della Cultura e del Turismo Dario Franceschini, Giuseppe Rossetto per l'Associazione per il Patrimonio dei Paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato. 

freccia  Torna all'elenco news