Restyling di corso Italia ok. Dubbi sulla pista ciclabile

Il Comune ha illustrato i progetti ai commercianti, su via Roma prime ipotesi per un intervento.

Due opzioni progettuali sono state presentate martedì 4 aprile dall’Amministrazione comunale a una delegazione di esercenti dell’area e ai vertici dell’Associazione Commercianti Albesi.

In entrambi i casi di tratta di un make-up che prevede l’allargamento dei marciapiedi (utile sia per i pedoni che per valorizzare le vetrine dei negozi), una maggiore tutela dei medesimi rispetto alle auto parcheggiate negli adiacenti spazi, piccole aree di verde (sullo stile di via Alfieri), panchine, rastrelliere per le biciclette, cestini portarifiuti, canali di scolo, ricollocazione dei parcometri.

Per quanto apprezzabile, si tratta di un progetto molto distante da quello iniziale, dal costo triplo, che avrebbe dovuto eliminare la cosiddetta “schiena d’asino” centrale responsabile della pendenza delle corsie verso i marciapiedi e le schiere di palazzi.

Non un intervento radicale, dunque, di quelli che cambiano il volto all’ingresso delle città e che segnano una svolta nella mobilità, bensì un’opera che mira al massimo risultato con il massimo sforzo economico possibile, stando alle disponibilità finanziarie dichiarate dal Comune.

I lavori partiranno entro la primavera e saranno finiti per settembre, secondo un cronoprogramma sperimentato con successo l’anno scorso per via Alfieri.

VISIONI DIVERSE

Tuttavia non tutto scorre liscio.

Le due ipotesi progettuali differiscono sostanzialmente a seconda della presenza o meno di una pista ciclabile su ambo i lati. Senza pista i parcheggi scenderebbero dagli attuali 52 a 40, con la pista il calo arriverebbe a 30. Scenario che i commercianti non accettano, facendo anche notare la pericolosità di corsie che si restringerebbero troppo in presenza del nastro ciclabile e dei rischi che i ciclisti stessi correrebbero, come già avviene in corso Europa dove è stata sperimentata la problematica convivenza tra i velocipedi  e gli adiacenti stalli per la sosta delle auto.

L’Amministrazione comunale ha recepito queste ed altre osservazioni emerse durante l’incontro. In questi giorni non mancheranno occasioni di ulteriore approfondimento e mediazione. Resta ferma la scelta della “opzione 1” per gli esercenti, a fronte della convinzione dell’assessore alla Mobilità Rosanna Martini nel promuovere nella città di Alba l’utilizzo di mezzi di trasporto sempre più sostenibili.

«Finalmente – dichiara il diettore A.C.A. Giuliano Viglione - si interviene sul tratto che unisce il centro storico al quartiere Moretta e che da molti anni attende un rifacimento. Per quanto limitata dalle risorse finanziarie, si tratta di un'opera utile che speriamo sia ultimata prima della Fiera, naturalmente nella versione più idonea e cioè senza la pista ciclabile».

 

URGENTE LA SISTEMAZIONE DI VIA ROMA

«Via Roma non può più attendere». È questo il refrain che riecheggia tra residenti e esercenti le attività dell'area compresa tra piazza Michele Ferrero e la stazione Fs, che per architettura, storia e bellezza potrebbe diventare uno splendido ingresso al centro pedonalizzato. Ma che, invece, negli anni è stata protagonista di un degrado costante, complici la mancanza di manutenzione e le pessime frequentazioni dell'area verde e dei portici, disincentivanti per chiunque. Il culmine nei giorni scorsi, con risse e aggressioni che spaventano e richiedono un surplus di impegno da parte delle forze dell'ordine.

Il Comune ha in programma di realizzare un restyling anche in via Roma, per completare l'asse con via Alfieri. Tuttavia occorre una sinergia tra l'ente pubblico e i privati proprietari dei palazzi e quindi dei porticati, che non pare impossibile.

«A completamento del quadro complessivo di un centro storico pedonalizzato – afferma il direttore A.C.A. Giuliano Viglione – vi sono alcune zone ancora da abbellire, come piazza Falcone, adiacente la Maddalena, centro nevralgico della Fiera del Tartufo, ma anche molte piccole arterie del centro che necessitano di un aspetto più pulito e ordinato».

 

freccia  Torna all'elenco news