Centro pedonale ad Alba: i pro e i contro a confronto

Incontro tra l’assessore comunale ai Trasporti Martini e il Comitato “Alba sotto le Torri” presso l’A.C.A.

Un confronto serrato e a tratti vivace tra il Comitato “Alba Sotto le Torri – Commercianti Centro Storico” e l'assessore ai Trasporti del Comune di Alba Rosanna Martini ha avuto luogo venerdì 24 marzo presso la sede dell'Associazione Commercianti Albesi.
Al centro della discussione la pedonalizzazione del centro storico, che da inizio marzo è stata estesa in via sperimentale – con tolleranza - dall'Amministrazione comunale e che dal 1º aprile diventerà effettiva, con tanto di sanzioni a chi violerà i varchi elettronici apposti agli ingressi dell'area pedonale.
L'assessore, ha ascoltato con attenzione le considerazioni espresse dai commercianti in merito ai primi 24 giorni di chiusura. Ne emerge un quadro composito, fatto di pareri positivi accanto a negatività per la ripercussione sui fatturati. Alcune segnalazioni parlano di un calo degli incassi fino al 50%, soprattutto in alcune zone particolarmente interessate, in precedenza, da una tipologia di acquisti veloci nelle attività (bar, lavanderie, tabaccherie, panetterie ecc.).

LE RICHIESTE
I commercianti hanno chiesto misure per attutire gli effetti negativi del piano, a partire dalla rotazione nei parcheggi a pagamento di alcune piazze del centro, che l'assessore ha garantito di prendere in considerazione e verificarne la fattibilità con la società di gestione. Ciò permetterebbe un maggiore afflusso di potenziali clienti in centro. Molta importanza viene data alla comunicazione, che dovrà presentare la città di Alba come aperta e fruibile in tutti i suoi aspetti, shopping compreso, puntando sul messaggio positivo di una zona ricca di parcheggi facilmente raggiungibili, in alcuni casi (come in piazza Cagnasso) addirittura cresciuti di numero.
Tra le richieste, anche quella di verificare la possibilità di un'apertura al traffico la mattina, lasciando la pedonalizzazione al solo pomeriggio, ma anche la modulazione per zone delle restrizioni al traffico, a seconda delle esigenze delle attività commerciali.

ARREDO URBANO
Se area pedonale dev'essere, sia: ma più pulita, più decorosa e dotata di arredo urbano.
L'assessore Martini, a tal proposito, ha presentato per ogni zona del centro le planimetrie realizzate dall'Ufficio tecnico comunale recanti il posizionamento degli elementi di arredo: fioriere, panchine, rastrelliere per le biciclette saranno ubicate nei punti più “sensibili”, al posto di parcheggi delocalizzati o in corrispondenza di slarghi e piazzette. Accanto al Duomo ci sarà posto anche per un'area gioco.

COMUNICARE BENE LA PEDONALIZZAZIONE PER EVITARE CHE SI SPOSTINO I FLUSSI
La priorità ora è evitare che messaggi sbagliati arrivino alla clientela del territorio, generando uno spostamento dei flussi. Alba è frequentabile quanto e più di prima e anzi: le vie dello shopping saranno più belle (è previsto un restyling dell'area via Pertinace-via Bertero-via Gioberti e di via Paruzza nel tratto da via Accademia a corso Coppino). In programma, si presume entro l'anno, anche il rifacimento del porfido ovunque sia danneggiato.

 

freccia  Torna all'elenco news