Campi elettromagnetici - Obbligatoria la valutazione rischi

A far data dal 2 settembre 2016 è entrato in vigore anche in Italia la Direttiva Europea, la quale apporta modifiche e integrazioni al Testo Unico riguardanti la protezione dei lavoratori contro i rischi per la salute e la sicurezza derivanti dall’esposizione ai campi elettromagnetici (CEM).

Le principali novità introdotte riguardano la protezione dalle esposizioni in campi da bassa frequenza, l‘obbligo di informazione e formazione dei lavoratori esposti e la sorveglianza sanitaria.
Particolare rilievo viene dato all’informazione e formazione per i lavoratori e i rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza. In particolare è stabilito l’obbligo per il datore di lavoro  di garantire la formazione necessaria ai lavoratori potenzialmente esposti a rischi derivanti dai campi elettromagnetici sul luogo di lavoro, con particolare riguardo nei confronti dei lavoratori maggiormente sensibili, quali i portatori di dispositivi medici, di protesi metalliche o le lavoratrici in gravidanza.
Per tutte le aziende che non ottemperano sono previste pesanti sanzioni, anche di carattere penale.

Per maggiori informazioni e per l'esecuzione delle necessarie misure e valutazioni, Ufficio Servizi Innovativi, tel. 0173/226611 e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

freccia  Torna all'elenco news