UNICO 2016 - Le nuove scadenze

Proproga al 6 luglio 2016.

Dopo un tira e molla di richieste e smentite, annunciandola a soli due giorni dalla scadenza originaria del 16 giugno, è stata ufficializzata, con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del DPCM del 15 giugno 2016, la consueta proroga che prevede lo slittamento dal 16 giugno al 6 luglio 2016 del termine per effettuare i versamenti derivanti dalla dichiarazione dei redditi e irap da parte dei contribuenti che esercitano attività economiche per le quali sono stati elaborati gli studi di settore. Dal 7.07.2016 e fino al 20.08.2016 i versamenti potranno essere eseguiti con una maggiorazione, a titolo di interesse, pari allo 0,40%. La proroga riguarda sia i contribuenti per i quali risultano applicabili gli studi di settore, sia coloro che presentano cause di inapplicabilità o esclusione dagli stessi, compresi i soggetti che adottano regimi fiscali agevolati (“minimi” e “forfetari”), nonché i soci di società di persone e di società di capitali in regime di trasparenza a loro volta soggette agli studi di settore.

Non sono interessate alla proroga le società di capitali che approvano il bilancio nei 180 gg dalla chiusura dell’esercizio ed i contribuenti “estranei” agli studi di settore, ossia: - i soggetti “privati” (persone fisiche o enti non profit privi di attività d’impresa/lavoro autonomo) - coloro che svolgono attività d’impresa/autonomo per le quali si applicano i parametri - gli imprenditori agricoli titolari solo di reddito agrario - le imprese/professionisti con ricavi/compensi superiori al limite di 5,16 milioni di euro.

Per ulteriori informazioni, tel. 0173/226611 e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 



freccia  Torna all'elenco news