POR FESR 14/20 - EFFICIENZA ENERGETICA ED ENERGIA RINNOVABILE NELLE IMPRESE

Obiettivo della misura è promuovere investimenti finalizzati al miglioramento dell’efficienza energetica e l’utilizzo di energia proveniente da fonti rinnovabili nelle imprese.

Sono beneficiarie le imprese che: hanno un codice di attività primario ATECO 2007 compreso tra quelli elencati nel Bando, tra i quali estrazione minerali da cave e miniere, attività manifatturiere, fornitura di energia elettrica, gas, fornitura acqua, gestione rifiuti, costruzioni, trasporto magazzinaggio, attività dei servizi di alloggio e ristorazione; svolgono l’investimento in una sede ubicata in Piemonte; non sono soggette a procedure concorsuali o a liquidazione volontaria.

Sono previste due linee di intervento:
LINEA A: realizzazione di impianti di cogenerazione ad alto rendimento; interventi per l'aumento dell'efficienza energetica nei processi produttivi; interventi per l'aumento dell'efficienza energetica negli edifici delle imprese; sostituzione di componenti a bassa efficienza con altri a maggiore efficienza; installazione di nuove linee di produzione ad alta efficienza.

LINEA B: installazione di impianti a fonte rinnovabile destinati a soddisfare, in tutto o in parte, il fabbisogno di energia dell'impresa. Sono definiti i seguenti limiti: per le PMI non energivore (ai sensi del D.Lgs. 102/2014), sono ammissibili investimenti di importo minimo pari a 50.000 € e massimo di 3.000.000 €; per le PMI energivore e le GI, sono ammissibili investimenti di importo minimo pari a 100.000 € e massimo di 5.000.000 €. Il termine per la realizzazione degli interventi è di 24 mesi.

Sono ammessi a beneficiare dell’agevolazione gli investimenti avviati dopo la presentazione della domanda telematica e che si sostanziano nelle seguenti voci di costo (al netto dell’I.V.A.):a) fornitura dei componenti necessari alla modifica dei processi o alla realizzazione degli impianti o degli involucri edilizi ad alta efficienza; b) installazione e posa in opera degli impianti e dei componenti degli involucri edilizi; c) opere murarie ad esclusivo asservimento di impianti/macchinari oggetto di finanziamento, d) sia per impianti, sia per involucri edilizi: spese tecniche per progettazione, direzione lavori, collaudo, certificazione (ad esempio certificazione energetica dell’edificio, degli impianti, ecc.). Le spese tecniche sono ammesse nel limite del 10% del totale delle spese inserite in domanda e comunque di importo non superiore a € 50.000,00.

L’investimento viene agevolato con le seguenti modalità: 80% del totale progetto tramite finanziamento agevolato (a sua volta costituito da una quota regionale del 75% a tasso 0 e una quota bancaria del 25% a tasso convenzionato); 20% del totale progetto tramite contributo a fondo perduto (con un limite di 500.000 euro). Le domande si presentano via Internet compilando i moduli telematici presenti sul sito della Regione Piemonte, dopo aver ottenuto la delibera positiva di una banca convenzionata.

Per informazioni Ascom Fidi Langhe e Roero
tel. 0173/226611 e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.



freccia  Torna all'elenco news