CONTRASTO AL GIOCO D’AZZARDO: SCADENZA DEI TERMINI PER LA RIMOZIONE DEGLI APPARECCHI DA GIOCO

Ricordiamo che entro LUNEDI 20 NOVEMBRE prossimo qualsiasi esercizio aperto al pubblico, ad eccezione di sale giochi e sale scommesse, dovrà provvedere a disattivare definitivamente e rimuovere gli apparecchi per il gioco lecito (SLOT e VLT) che si trovino ad una distanza inferiore a 300 metri nel caso di Comuni con popolazione fino a 5.000 abitanti, ed a 500 metri per quelli con popolazione superiore ai 5.000 abitanti, dai seguenti luoghi:

  • istituti scolastici di ogni ordine o grado;
  • centri di formazione per giovani e adulti;
  • luoghi di culto;
  • impianti sportivi;
  • ospedali, strutture residenziali o semiresidenziali operanti in ambito sanitario o socio-sanitario;
  • strutture ricettive per categorie protette, luoghi di aggregazione giovanile ed oratori;
  • istituti di credito e sportelli bancomat;
  • esercizi di compravendita di oggetti preziosi ed oro usati;
  • movicentro e stazioni ferroviarie.

 

Da tale data gli esercenti i cui locali rientrano nelle condizioni sopra descritte, saranno obbligati alla RIMOZIONE degli stessi. Nel caso in cui non fosse possibile l’immediata rimozione si consiglia di spegnere gli apparecchi e di apporvi un cartello che avvisa i giocatori dell’impossibilità di utilizzo degli stessi.

La mancata osservanza della norma comporterà l’applicazione della sanzione amministrativa il cui importo varia da € 2.000 ad € 6.000 per ogni apparecchio da gioco, nonché la chiusura degli stessi mediante i sigilli.

Per ulteriori informazioni contattare:
UFFICIO CONSULENZA AMMINISTRATIVA
Piazza San Paolo, 3 - 12051 Alba (CN)
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel. 0173 226611

 

freccia  Torna all'elenco news