Operativa la nuova legge regionale sull’agriturismo - Approvato il regolamento attuativo

E' recentemente entrata in vigore la nuova normativa per gli agriturismi che introduce importanti modifiche nel settore.

Rilevante novità è l'introduzione per gli agriturismi che offrono la possibilità di soggiorno e pernottamento (in camere, alloggi e/o spazi all'aperto) di un sistema di classificazione basato sui servizi offerti dalla struttura ricettiva – così come già avviene per le strutture alberghiere – mediante il quale possono essere attribuiti da uno a cinque girasoli alla stessa. Per le strutture già esistenti alla data di entrata in vigore del regolamento, l'adeguamento a tali nuove disposizioni in materia di classificazione, loghi e marchi identificativi, dovrà avvenire entro il 14 settembre 2016.

In difetto, si potrà incorrere in una sanzione amministrativa pecuniaria da € 250 ad € 500, applicabile anche a chi attribuisce al proprio esercizio una classifica diversa da quella assegnata. Sempre entro tale data, gli agriturismi dovranno trasmettere la relazione sull'attività agrituristica prevista all'art. 3 del regolamento.Tale relazione, unitamente al fascicolo aziendale, permetterà di verificare il rapporto di prevalenza e connessione tra azienda agricola e agrituristica. Tra le altre modifiche, vi è l'introduzione di nuove percentuali relative all'utilizzo dei prodotti locali, il cui mancato rispetto comporterà sanzioni piuttosto ingenti (da € 1.000 ad € 3.000). La vigilanza ed il controllo circa l'osservanza delle disposizioni recate dalla nuova disciplina, avverrà ad opera dei Comuni, in forma singola o associata, in forma coordinata con le aziende sanitarie locali, ferme restando le competenze dell'autorità di pubblica sicurezza.

Per ulteriori informazioni tel. 0173/226611,
e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 



freccia  Torna all'elenco news