Tatuaggi, piercing e trucco permanente

Formazione obbligatoria per gli esercenti l’attività.

La Giunta Regionale ha approvato la “Disciplina regionale dei corsi di formazione sui rischi sanitari delle attività di tatuaggio, piercing e trucco permanente” che vincola l'esercizio dell'attività di tatuatori, operatori di piercing e trucco permanente a percorsi formativi obbligatori, erogati dagli enti formativi accreditati dalla Regione.
I corsi si propongono di trasmettere le competenze necessarie a prevenire i rischi sanitari e le infezioni legate a queste attività con lezioni sull'anatomia umana, il primo soccorso, il corretto utilizzo di prodotti, la disinfezione e sterilizzazione degli strumenti e dei locali di lavoro.
La Delibera prevede un percorso formativo obbligatorio sia per quanti già eseguono prestazioni di tatuaggio, piercing e trucco permanente, sia per coloro che intendono avviare tali attività,
Il percorso prevede 94 ore totali (comprensive di esame finale) suddivise in 4 moduli: coloro che svolgono l’attività da almeno due anni hanno l’obbligo di frequenza del solo 4° modulo e hanno 2 anni di tempo per effettuare il corso, la frequenza complessiva è invece obbligatoria per coloro che devono avviare l’attività, il possesso dell’attestato di frequenza con profitto al corso è, infatti, condizione necessaria per l’apertura di nuove attività.
I soggetti che hanno avviato l’attività da meno di 2 anni hanno un anno di tempo per la frequenza dei moduli del corso.
Il percorso formativo non è obbligatorio per coloro che effettuano esclusivamente la foratura del lobo dell’orecchio (anche come prestazione complementare alle attività di farmacia, parafarmacia e di vendita di monili o di oggetti preziosi) e non abilita ad effettuare attività di piercing su parti anatomiche la cui funzionalità potrebbe essere compromessa (es. lingua, genitali, mammelle).

Per ulteriori informazioni
tel. 0173 226611,
e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

freccia  Torna all'elenco news