2018: due nuove stelle nel cielo di Langhe e Roero

Il territorio Unesco conta 23 locali stellati Michelin sui 41 dell'intero Piemonte.

Una crescita continua nella qualità e nel livello della ristorazione di Langhe Roero e Monferrato è stata decretata dall'edizione 2018 della Guida Michelin.
Due nuove stelle brillano infatti nel firmamento di Langhe e Roero: al Teatro Regio di Parma, giovedì 16 novembre, la prestigiosa icona che dà accesso nell'Olimpo della cucina è stata simbolicamente appuntata sul petto di Andrea Larossa del Ristorante Larossa di Alba e di Andrea Ribaldone dell'Osteria Arborina di frazione Annunziata di La Morra.

Chi sono i nuovi stellati

Andrea Larossa, giunto ad Alba nel 2014, dopo esperienze importanti in grandi cucine, da Carlo Cracco alla Locanda del Pilone con Antonino Cannavacciuolo, conquista questo importante riconoscimento. Il suo ristorante Larossa è un locale raccolto, elegante e moderno. Qui, la compagna Patrizia, sommelier, cura con professionalità il servizio in sala; la cucina di Andrea propone piatti tradizionali rivisitati senza stravolgimenti, ma sempre con un tocco di originale estro gourmet.

Andrea Ribaldone, dopo solo nove mesi dall’apertura dell’Osteria Arborina a La Morra, ottiene la stella Michelin. Cresciuto nelle cucine di Riccardo Aiachini, fondatore del Ristorante La Fermata di Spinetta Marengo, lì ha ottenuto nel 2003 la sua prima stella. Dopo esperienze all’estero e nel settore del management della ristorazione, nel 2014 apre il ristorante I Due Buoi ad Alessandria, premiato con la stella nel 2015. Il nuovo ristorante, nel contesto dell’Arborina Relais, prezioso boutique hotel a La Morra, è un locale affascinante ed originale, con trenta coperti, cucina a vista, arredamento moderno e con una panoramica terrazza belvedere sulle colline del Barolo.


Così, ora, in Langhe e Roero

Con le due new entry la lista aurea dei locali di Langhe e Roero insigniti raggiunge la soglia dei 17, per un totale di 20 stelle (nel 2016 erano 15 con 18 stelle).
Un risultato spettacolare per un territorio di limitata estensione, che continua ad acquisire nuovi simboli senza perderne alcuno.

Eccoli di seguito: Piazza Duomo di Alba, chef Enrico Crippa, tre stelle; Antica Corona Reale da Renzo di Cervere, chef Renzo Vivalda, due stelle.
Con una stella: Locanda del Pilone di Alba fraz. Madonna Como, chef Federico Gallo; Villa d'Amelia a Benevello, chef Damiano Nigro; All'Enoteca di Canale, chef Davide Palluda; Al Castello di Grinzane Cavour, chef Marc Lanteri; Il Centro di Priocca, chef Elide Mollo Cordero; Il Ristorante di Guido da Costigliole a Santo Stefano Belbo, chef Luca Zecchin; La Rei presso Il Boscareto Resort di Serralunga d'Alba, chef Pasquale Laera; Guido a Serralunga d'Alba, Fontanafredda, chef Ugo Alciati; La Ciau del Tornavento a Treiso, chef Maurilio Garola; Massimo Camìa a La Morra, chef Massimo Camìa; Osteria Madernassa di Guarene, chef Michelangelo Mammoliti; 21.9 presso Tenuta Carretta a Piobesi d'Alba, chef Flavio Costa; Da Francesco a Cherasco, chef Francesco Oberto; Ristorante Larossa di Alba, chef Andrea Larossa; Osteria Arborina di frazione Annunziata di La Morra, chef Andrea Ribaldone.

Tutte le stelle del territorio Unesco

In riferimento all'intero territorio Unesco, includendo quindi il Monferrato, ecco che il contributo stellare cresce a 23 ristoranti e 26 simboli complessivi. Convalidata infatti la stella a: I Caffi di Acqui Terme, San Marco di Canelli, Il Cascinale Nuovo di Isola d'Asti, I Due Buoi di Alessandria, La Fermata di Spinetta Marengo, Cà Vittoria a Tigliole.

 

Bib Gourmand

Nella categoria dei “Bib Gourmand” – contenuta nella Guida e riferita ai locali tipici ancorati alla tradizione, dai prezzi alla portata di tutte le tasche, ancora una volta il nostro territorio non manca.
Ne fanno parte i ristoranti Cantina dei Cacciatori di Monteu Roero e L'Argaj di Castiglione Falletto.


L'Associazione Commercianti Albesi e il Consorzio Turistico Langhe Monferrato Roero si congratulano con tutti gli chef e con le proprietà dei ristoranti, dalla cui virtuosa sinergia nasce l'eccellenza. Ancora una volta - e sempre di più – si conferma il valore del lavoro svolto con sapienza ma con umiltà, valorizzando i grandi prodotti della nostra terra, salvaguardando le tradizioni ma con lo sguardo rivolto al futuro.

Ecco l’elenco completo delle Stelle Michelin 2018 di Langhe Monferrato Roero:


Piazza Duomo – Chef Enrico Crippa Alba ***

Antica Corona Reale da Renzo – Chef Renzo Vivalda Cervere **

I Caffi – Chef Bruna Cane Acqui Terme *
Larossa – Chef Andrea Larossa Alba *
Locanda del Pilone – Chef Federico Gallo Alba *
I Due Buoi – Chef Jumpei Kuroda Alessandria *
Villa D'Amelia – Chef Damiano Nigro Benevello *
All'Enoteca – Chef Davide Palluda Canale *
San Marco – Chef Mariuccia Roggero Canelli *
Da Francesco – Chef Francesco Oberto Cherasco *
Marc Lanteri Al Castello – Chef Marc Lanteri Grinzane Cavour *
La Madernassa – Chef Michelangelo Mammoliti Guarene *
Massimo Camìa – Chef Massimo Camìa La Morra *
Osteria Arborina – Chef Andrea Ribaldone La Morra *
Il Cascinale Nuovo – Chef Walter Ferretto Isola d'Asti *
21.9 presso Tenuta Carretta – chef Flavio Costa Piobesi d’Alba *
Il Centro – Chef Elide Mollo Cordero Priocca *
Il Ristorante di Guido da Costigliole – Chef Luca Zecchin Santo Stefano Belbo *
La Rei presso Boscareto Resort – Chef Pasquale Laera Serralunga d'Alba *
Guido presso Tenute Fontanafredda – Chef Ugo Alciati Serralunga d'Alba *
La Fermata – Chef Riccardo Aiachini Spinetta Marengo *
Cà Vittoria – Chef Massimiliano Musso Tigliole *
La Ciau del Tornavento – Chef Maurilio Garola Treiso *

23 ristoranti, con un totale di 26 stelle Michelin sulle colline Unesco di Langhe Monferrato Roero.

 

In foto, gli chef Andrea Ribaldone e Andrea Larossa tra Marco Scuderi e Liliana Allena, vice presidente e presidente dell'Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d'Alba

 

freccia  Torna alle news