Fiera del Tartufo e alta cucina in vetrina

A.C.A. partner degli eventi: con il Bocuse d’Or e l’Accademia alla ricerca di giovani talenti.

Presentata al Relais San Maurizio di Santo Stefano Belbo il 7 luglio scorso, l'edizione numero 87 della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d'Alba è ormai alle porte, con i primi appuntamenti già nel mese di settembre.
L'Associazione Commercianti Albesi, in quanto partner della manifestazione, partecipa a vari livelli all'organizzazione della Fiera e di momenti a corollario dell’evento principale.

Alba Live e Mercato del Tartufo
Sabato 7 ottobre, giorno di apertura del Mercato Mondiale del Tartufo Bianco d'Alba nel Cortile della Maddalena, i negozi daranno il benvenuto alla Fiera con la seconda edizione di Alba Live, le sfilate di moda tra il pubblico che hanno destato curiosità e apprezzamento l'anno scorso.
Ogni sabato e domenica dal 7 ottobre al 26 novembre (più le esclusive aperture del 30, 31 ottobre e 1 novembre), il Mercato Mondiale sarà protagonista indiscusso, insieme ai momenti che esaltano la vocazione culinaria del territorio: l’Alba Truffle Show sarà lo spazio degli Show Cooking con i grandi chef di Langhe, Roero e Monferrato, le Analisi Sensoriali del Tartufo, le Wine Tasting Experience® insieme ad ospiti, incontri, dibattiti.

Riflettori su Alba
La Fiera 2017 – al cui sostegno partecipa con un fondamentale finanziamento la Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo - esalta ancor più che in passato, la cucina di alto livello. Quest’anno il Bocuse d’Or, la più importante competizione delle Arti Gastronomiche a livello mondiale, ha scelto le Langhe e il Roero per selezionare lo chef che guiderà il Team Italia alla selezione Europea di Torino, l’11 e 12 giugno 2018.
Domenica 1 ottobre, ad Alba, si sfideranno gli chef Paolo Griffa, Giuseppe Raciti, Martino Ruggeri e Roberta Zulian. Sarà una sfida su diversi piatti, alla presenza di una giuria di altissimo livello presieduta dallo chef Enrico Crippa, tre stelle Michelin del “Piazza Duomo” di Alba e miglior cuoco del mondo per l'Académie Internationale de la Gastronomie. Crippa è anche il presidente dell'Accademia Bocuse d'Or Italia, al cui comitato tecnico partecipa anche A.C.A., nata a maggio scorso con l'obiettivo di scegliere e sostenere i migliori chef italiani lungo le difficili prove del concorso, facendosi carico di supportare il campione italiano nelle successive fasi della competizione. Una formazione di altissimo livello che si svolgerà sul territorio albese coinvolgendo cuochi, food-designer, chef ed esperti del settore, che ricercheranno le soluzioni più innovative per rendere la cucina italiana sempre più competitiva all’interno dei circuiti di eccellenza a livello mondiale.
«La tradizione gastronomica in Italia non ha eguali – dichiara Crippa -: il mio obiettivo è renderle merito e portarla sul podio internazionale».
La visibilità ottenuta dal Bocuse d'Or potrà portare nuove e interessanti ricadute sul mondo della ristorazione di Langhe e Roero.

CUCINA E SPETTACOLO  - Nella foto (Privitera) lo chef stellato Davide Oldani durante uno show cooking nella sala “Fenoglio” di Alba in una passata edizione della Fiera

 

freccia  Torna all'elenco news