Part time agevolato per lavoratori prossimi alla pensione

Il 13 aprile 2016 è stato firmato il Decreto attuativo relativo al part time agevolato previsto dalla Legge di Stabilità 2016.

(Art. 1 comma 284 Legge 208/2015 e smi)
La normativa prevede un incentivo per i lavoratori dipendenti del settore privato assunti a tempo indeterminato e pieno che maturano entro il 31/12/2018 i requisiti per accedere alla pensione di anzianità (a condizione di aver maturato i requisiti minimi di contribuzione per il diritto alla pensione) e che decidano di ridurre il proprio orario di lavoro di una percentuale compresa tra il 40 ed il 60%.
L’incentivo corrisponde ad una somma pari alla contribuzione previdenziale ai fini pensionistici a carico del datore di lavoro. Tale importo non concorre alla formazione del reddito da lavoro dipendente e non è assoggettato a contribuzione previdenziale.

Per i periodi di riduzione della prestazione lavorativa è riconosciuta al lavoratore la contribuzione figurativa corrispondente alla prestazione lavorativa non effettuata.
Le domande saranno accolte dall’INPS, in base all’ordine di presentazione, fino a concorrenza delle risorse stanziate (60 milioni di Euro per il 2016 e 120 milioni per glianni 2017 e 2018).
Il contratto par-time agevolato dovrà essere inviato, a cura dell’azienda, alla Direzione Territoriale del Lavoro competente affinchè, previo esame delle previsioni contrattuali, entro cinque giorni dalla ricezione del contratto, possa essere predisposto il provvedimento di autorizzazione all’accesso del beneficio. Se l’azienda non riceve nulla nei termini dei 5 giorni indicati l’autorizzazione si intende rilasciata (principio del silenzio assenso).

A seguito della ricezione dell’autorizzazione da parte della DTL o trascorsi i 5 giorni indicati, il datore di lavoro dovrà presentare telematicamente all’INPS l’istanza telematica.
Entro i successivi cinque giorni l’INPS dovrà comunicare l’accoglimento o il rigetto dell’istanza. La mancanza di fondi per i contributi figurativi è causa di rigetto dell’istanza. In caso di accoglimento dell’istanza, la contribuzione figurativa verrà accreditata dal primo giorno del mese successivo al perfezionamento del procedimento indicato.
Al termine del rapporto di lavoro parziale agevolato, il datore di lavoro dovrà provvedere a comunicarne la cessazione alla DTL e all’INPS.

 



freccia  Torna all'elenco news