EROGAZIONE INDENNITÀ NASPI IN UNICA SOLUZIONE (art. 8 Dlgs 22/2015)

In caso di avviamento di un’attività di lavoro autonomo, di un’impresa individuale o della sottoscrizione di una quota di capitale sociale di una cooperativa in cui il rapporto mutualistico ha per oggetto la prestazione lavorativa da parte del socio, il lavoratore interessato può richiedere all’INPS il pagamento dell’indennità NASPI residua in un'unica soluzione. 

La domanda deve essere trasmessa telematicamente all’INPS entro 30 giorni dall’inizio della nuova attività.
Il lavoratore sarà tenuto a restituire per intero l’anticipazione ottenuta nel caso in cui instauri un rapporto di lavoro subordinato (al di fuori della società cooperativa presso cui ha sottoscritto la quota di capitale sociale) prima del periodo per cui è stato riconosciuto il trattamento NASPI.

freccia  Torna all'elenco news