IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE DEI FAMILIARI È INDEDUCIBILE

Spese per prestazioni di lavoro: non sono ammesse in deduzione a titolo di compenso del lavoro prestato o dell’opera svolta dal­l’im­prendito­­re, dal coniuge, dai figli, affidati o affiliati minori di età o permanentemente inabili al lavoro e dagli adolescenti, nonché dai familiari partecipanti all’impresa” (Art. 60 D.P.R. 917/86).

Ne consegue che nel caso di un familiare dell’imprenditore assunto come dipendente non sia possibile dedurre dal reddito il costo del lavoro sostenuto per lo stesso. Il limite alla deducibilità non sussiste in caso di assunzione da parte di una società (anche di persone) in quanto vale l’autonomia soggettiva della società rispetto ai singoli soci (risoluzione Agenzia delle Entrate n. 158/E del 27/05/2002).
Nel caso di assunzione quale lavoratore dipendente di familiari (coniuge, figli ecc) in caso di ispezione si dovrà dimostrare, soprattutto nel caso di assunzione in apprendistato, l’effettiva subordinazione del lavoratore alle direttive impartite dall’imprenditore. Diversamente il familiare potrà essere richiamato come “coadiuvante” da parte dell’organo ispettivo.

 

freccia  Torna all'elenco news