DEEJAY, MUSICI E COMPLESSI MUSICALI NEI LOCALI PUB

Per i musici e gli artisti (anche se lavoratori autonomi) che eseguono prestazioni di pianobar o comunque di intrattenimento e spettacolo in locali pubblici è obbligatoria la comunicazione di assunzione, entro le ore 24 del giorno che precede la prestazione, inviata telematicamente al Centro per l’Impiego.

I lavoratori che prestano attività artistica o tecnica direttamente connessa con la produzione e realizzazione di spettacoli (citiamo a titolo puramente esemplificativo cantanti, coristi, suonatori, ballerini, deejay, tecnici di luci, tecnici del suono o di scena, animatori ecc) sono soggetti alla contribuzione all’INPS -EX ENPALS (Ente Nazionale Previdenza e Assistenza Lavoratori dello Spettacolo). Le imprese, i pubblici esercizi, gli enti e le associazioni possono far agire nei propri locali i lavoratori dello spettacolo solo se in possesso del certificato di agibilità. Il certificato di agibilità deve essere preventivamente richiesto all’INPS-EX ENPALS con denuncia telematica.
[Attenzione: precisiamo che il certificato di agibilità non è il borderò SIAE su cui vengono inseriti i titoli dei brani eseguiti, ma è una vera e propria autorizzazione che deve essere rilasciata all’azienda.]
Ne consegue, pertanto, che le aziende che intendono organizzare al proprio interno uno spettacolo devono:
• effettuare l’assunzione al collocamento degli artisti;
• consegnare e far sottoscrivere agli artisti regolare contratto di assunzione;
• effettuare l’immatricolazione degli artisti all’INPS-EX ENPALS (se non già in possesso del lavoratore);
• richiedere all’INPS-EX ENPALS regolare certificato di agibilità;
• elaborare regolare prospetto paga e libro unico per gli artisti;
• consegnare e far sottoscrivere agli artisti il prospetto paga;
• provvedere al pagamento dei contributi INPS e INAIL per gli artisti.
PRECISIAMO IN PARTICOLARE CHE, IN CASO DI ISPEZIONE, GLI ARTISTI PRIVI DI EFFETTIVA COMUNICAZIONE DI ASSUNZIONE SARANNO CONSIDERATI QUALI DIPENDENTI IN NERO CON L’APPLICAZIONE DELLE RELATIVE SANZIONI.

 

ESENZIONI NEI CONFRONTI DELL’INPS-EX ENPALS DAGLI ADEMPIMENTI CONTRIBUTIVI E INFORMATIVI

PER PERSONE FISICHE
Caratteristiche soggettive
• giovani fino a 18 anni (*);
• studenti fino a 25 anni;
• pensionati di età superiore a 65 anni;
• coloro che svolgono già un’attività lavorativa non nello spettacolo
Caratteristiche oggettive
• soggetti che effettuano esibizioni musicali DAL VIVO in spettacoli, manifestazioni di intrattenimento e nell’ambito di celebrazioni di tradizioni popolari e folkloristiche
• retribuzione lorda annua per lavori nel settore spettacolo non superiore ad Euro 5.000,00
(*) Norme per i minori: non oltre la mezzanotte e visita medica

PER GRUPPI MUSICALI:
• se sono un gruppo musicale effettivo, con codice fiscale e riconosciuto dall’INPS-EX ENPALS, emetteranno regolare fattura con contributi INPS-EX ENPALS
• se sono persone che suonano insieme, ma non hanno un codice fiscale unitario li dobbiamo considerare come singoli suonatori in base alle regole sopra esposte

Cosa fare
A) PER I SOGGETTI ESENTI INPS-EX ENPALS
prima dello spettacolo:
• richiedere autocertificazione relativa alla categoria di esenzione
• richiedere autocertificazione relativa al reddito percepito nell’anno in corso per lavoro nello spettacolo
• effettuare la comunicazione al Centro per l’Impiego (ex ufficio di collocamento)

B) PER I SOGGETTI NON ESENTI INPS-EX ENPALS:
prima dello spettacolo:
• immatricolazione del lavoratore all’INPS-EX ENPALS
• richiesta agibilità all’INPS-EX ENPALS
• regolare assunzione (comunicazione al C.P.I., consegna lettera di assunzione)
dopo lo spettacolo
• elaborazione busta paga o ritirare fattura dal lavoratore autonomo
• versamento dei contributi

SCARICA DAL SITO: Le autocertificazioni da far compilare ai soggetti esenti dagli obblighi INPS-EX ENPALS

 

 

 

freccia  Torna all'elenco news